Contatti: ndt@lanotadeltraduttore.it




Il Traduttore Editoriale e la Traduzione per l'Editoria


QUARTA EDIZIONE ROMANA
MAGGIO-GIUGNO 2006

a cura di
Isabella C. Blum


PATROCINATO  DAL CIRCOLO CULTURALE BIBLI DI ROMA


Il Traduttore Editoriale e la Traduzione per l'Editoria
una proposta di alta qualità, attentamente calibrata sulle esigenze dei corsisti
già presentata sei volte a Milano e tre a Roma
festeggia quest'anno nella capitale la sua decima edizione

 

OBIETTIVI DEL CORSO

Un primo obiettivo è quello di far conoscere agli aspiranti traduttori il mondo dell'editoria: come qualsiasi altro ambiente, anch'esso infatti ha meccanismi e regole proprie. Questo non è un corso teorico: piuttosto si propone di 1) sgombrare il campo da falsi miti circolanti sull'editoria e sulla traduzione, 2) spiegare come pilotare con intelligenza l'ingresso in questo mestiere e 3) descrivere nel dettaglio il lavoro quotidiano del traduttore editoriale. Si metterà a fuoco il rapporto del traduttore con il testo, con la traduzione, con le redazioni e con gli editori. Una parte importante del corso è destinata alla discussione di che cosa voglia dire - che cosa comporti - essere un traduttore editoriale.
Un secondo obiettivo è quello di parlare della grandissima varietà di testi e di materiali che l'editoria può proporre oggi a un traduttore.
Un terzo obiettivo è quello di far capire a ciascun corsista se effettivamente questo tipo di lavoro fa per lui/lei. Alcune lezioni verteranno sui problemi pratici che possono presentarsi nel tradurre testi diversi. È prevista una consulenza per la redazione di un CV mirato e la correzione di una prova di traduzione con giudizio scritto.

CHI È IL DESTINATARIO IDEALE DEL CORSO?

Il corsista ideale è una persona con cultura universitaria (non necessariamente umanistica), con una buona padronanza di almeno una lingua straniera e con una forte motivazione - interesse, passione - per la scrittura, lo studio e la ricerca. Il corso intende spiegare come muoversi per entrare nel mondo dell'editoria, fornendo le necessarie informazioni per evitare errori che potrebbero pregiudicare il raggiungimento di tale obiettivo.
Pertanto, il corso non si rivolge a traduttori editoriali esperti: non è un corso di specializzazione, ma di orientamento: è un'introduzione, insomma. Nelle precedenti edizioni è stato seguito con soddisfazione anche da persone che avevano già qualche pubblicazione all'attivo, ma per le quali la traduzione editoriale era comunque rimasta un'attività marginale ancora da potenziare. Accanto a questi corsisti più esperti ci sono stati anche molti neolaureati o neodiplomati, senza alcuna esperienza di lavoro nel settore, ma fortemente attratti dal mondo editoriale; oppure, anche, colleghi senior che avevano sempre lavorato nel campo della traduzione tecnica, senza aver mai osato spingersi nel campo dell'editoria, e che volevano compiere il "grande passo" avvalendosi dei consigli di chi ha maturato una lunga esperienza in questo campo.
La relativa eterogeneità del gruppo (comunque selezionato in modo che sia sempre omogeneo per motivazione e livello culturale) si è sempre dimostrata, in tutti questi anni, fonte di grande arricchimento reciproco. Le lezioni, infatti, sono sempre tenute lasciando ampio spazio a chi voglia intervenire con domande o testimonianze sulle proprie esperienze.
A scanso di equivoci, vale la pena di dire che non rientra nelle finalità del Traduttore Editoriale quella di procurare lavoro ai corsisti, né metterli in contatto con editori. Si tratterebbe infatti solo di un beneficio "una tantum": l'obiettivo è invece quello di dare a tutti i partecipanti gli strumenti per entrare autonomamente in contatto con le Case Editrici, spiegando loro come attivare, gestire e conservare questi importanti contatti di lavoro. Si ritiene infatti di offrire un servizio molto più utile in questo modo.


QUAL È IL PROGRAMMA DEL CORSO?

Il corso è suddiviso in due moduli, A e B.

Modulo A
Introduzione al corso; miti ed equivoci da sfatare; profilo culturale/intellettuale del traduttore; tipo di "intelligenza" necessaria per tradurre - in particolare per tradurre libri. Spunti per una deontologia professionale del traduttore. Rapporto fra editore e traduttore, Legge sul Diritto d'Autore, contratto di edizione di traduzione. Come entrare in contatto con gli editori? Come redigere il proprio CV? Come fare un saggio di traduzione? Quali sono le aspettative che gli editori nutrono nei confronti dei traduttori? Qual è il loro traduttore ideale? Il lavoro del tradurre: Quali sono le tappe di questo lavoro? Prima lettura, lavoro di ricerca e documentazione, prima stesura, rilettura, revisioni, controllo delle bozze. Fedeltà al testo e mediazione fra autore e lettore. La traduzione come "opera creativa dell'ingegno" e il traduttore "trasparente". Alcune tipologie di testo editoriale (narrativa, teatro, saggistica, divulgazione, didattico); problemi traduttivi e/o redazionali "trasversali" al tipo di testo (dialoghi, titoli, didascalie, indici, bibliografie, citazioni, note, eccetera). 
Modulo B
Sarà ripreso il discorso sulle diverse tipologie di testo (letterario, divulgativo, didattico), stavolta cimentandosi direttamente nella traduzione. In questa parte del corso, i partecipanti possono presentarsi agli incontri con i testi già tradotti (assegnati in precedenza dalla docente), oppure semplicemente dopo averli letti. Chi avrà svolto la traduzione potrà discuterla in aula, e tutti potranno intervenire proponendo soluzioni o ipotesi alternative. Queste lezioni possono essere seguite con profitto anche senza partecipare attivamente, ma semplicemente seguendo la discussione in aula. Ogni corsista userà il modulo B a seconda delle proprie esigenze e della propria disponibilità di tempo (non tutti hanno la possibilità di fare "compiti a casa" e nessuno è obbligato a farli). La guida alla redazione del CV e la correzione della prova di traduzione fanno parte di questo secondo modulo; la lingua di lavoro è l'inglese.

CHI È LA DOCENTE?

Isabella C. Blum ha tradotto e traduce per le più importanti Case Editrici italiane - Adelphi, Bollati Boringhieri, Feltrinelli, Longanesi, Rizzoli, Zanichelli e molte altre. Ha al suo attivo oltre un centinaio di opere tradotte, in massima parte libri, ma anche molti articoli e materiali multimediali. È docente di traduzione, comunicazione scientifica e scrittura professionale all'Istituto Superiore per Interpreti e Traduttori di Milano. Sue traduzioni sono state segnalate dalla giuria del Premio Città di Monselice (edizione 2002 e 2003). Ulteriori informazioni sono disponibili su richiesta.

INFORMAZIONI SU SEDE, ORARI, COSTI E ISCRIZIONI

SEDE - Il corso si svolgerà a Roma, presso la libreria Bibli, in via Fienaroli 28 (zona Trastevere, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici). Chi volesse dare uno sguardo in anteprima alla sede, può visitare il sito: http://www.bibli.it

GIORNATE DI LAVORO - Ecco le date:
Sabato 13 maggio e Domenica 14 maggio
Sabato 27 maggio e Domenica 28 maggio
Sabato 10 giugno (fine modulo A) e Domenica 11 giugno (inizio modulo B)
Sabato 24 giugno e Domenica 25 giugno

ORARIO - L'orario sarà:
il sabato: dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18
la domenica: dalle 9 alle 13


ISCRIZIONI - I due moduli, A e B, sono divisibili. Pertanto è possibile seguire solo il modulo A e non il B; oppure acquistarli entrambi. (Non è possibile acquistare solo il modulo B, a meno che il corsista non abbia partecipato al modulo A in una edizione precedente del corso.) Il modulo A occupa cinque giornate (i due week-end di maggio + sabato 10 giugno). Alla fine di questo modulo viene consegnata la dispensa del corso, che contiene gli argomenti trattati. Il modulo B occupa 3 giornate (11, 24 e 25 giugno).

COSTI - I pagamenti possono essere effettuati in due formule:

Iscrizione anticipata ai due moduli, A + B, a un prezzo scontato di € 700 (IVA inclusa). È possibile procedere fin d'ora all'iscrizione, tenendo presente che le domande saranno accolte fino al 12 maggio  (in base alla disponibilità di posti).

Iscrizione anticipata al solo modulo A, al prezzo di € 400 (IVA inclusa). È possibile procedere fin d'ora all'iscrizione, tenendo presente che le domande saranno accolte fino al 12 maggio (in base alla disponibilità di posti). Chi poi volesse frequentare anche il modulo B (lingua di lavoro: inglese), potrà acquistarlo al prezzo di € 350 (IVA inclusa) e procedere all'iscrizione entro il 9 giugno.

ATTESTATI - Il corsista che abbia frequentato il 75 per cento del corso riceverà un attestato di frequenza. L'attestato di frequenza è rilasciato sia ai corsisti che frequentano solo il modulo A, sia a quelli che frequentano entrambi i moduli, specificando sul documento la formula di partecipazione (solo modulo A oppure A + B).

INFORMAZIONI - Gli interessati sono pregati di mettersi in contatto con la docente, che darà ulteriori informazioni sul corso e le istruzioni per procedere alla formalizzazione dell'iscrizione. La docente può essere contattata al seguente indirizzo di posta elettronica: isabellablum@libero.it oppure telefonicamente allo 039 507630 (nelle giornate di mercoledì, giovedì, venerdì, sabato e domenica). Per altre iniziative, si veda anche il sito www.corsi-traduttori.it

 









Aiutati nella ricerca con i campi qui sotto, sarà molto più veloce.
TITOLO

AUTORE

EDITORE

TRADUTTORE