Contatti: ndt@lanotadeltraduttore.it




Toulouse-Lautrec

 
Indice dell'articolo
pag. 1 TOULOUSE LAUTREC, Ara Pacis di Roma
pag. 2 LA MOSTRA E L’ARTISTA

 
TOULOUSE LAUTREC, Ara Pacis di Roma















Con circa 170 opere provenienti dal Szépmű vészeti Múzeum, Museo di Belle Arti di Budapest, arriva al Museo dell’Ara Pacis di Roma una grande mostra su Toulouse-Lautrec, il pittore bohémien della Parigi di fine Ottocento, a ripercorre l’attività dell’artista dal 1891 al 1900, poco prima della sua morte avvenuta a soli 36 anni.

La mostra, promossa e prodotta da Roma Capitale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Arthemisia Group e organizzata con Zètema Progetto Cultura, consentirà di portare a Roma il fiore della raccolta di opere di Toulouse-Lautrec conservata al Museo di Belle Arti di Budapest, tra i più importanti in Europa con capolavori dal Medioevo al Novecento. L’esposizione romana è curata da Zsuzsa Gonda e Kata Bodor, il progetto contiene circa 170 litografie tra cui otto affiches di grande formato e due cover di Yvette Guilbert, cantante, attrice e scrittrice francese con circa 10 litografie.

L'esposizione permette di conoscere a tutto tondo l'opera grafica di ToulouseLautrec: manifesti, illustrazioni, copertine di spartiti e locandine, di cui alcune autentiche rarità, stampate in tirature limitate, firmate, numerate e corredate dalla dedica dell'artista.

Henri de Toulouse-Lautrec è considerato il più famoso maestro di manifesti e stampe tra il XIX e XX Secolo. Tra le peculiarità della sua arte, è la rappresentazione di grande fascino della più disparata umanità in momenti quotidiani o di divertimento. Sua principale fonte d’ispirazione è il quartiere Montmartre a cui è riconducibile la maggior parte delle sue opere: la vita notturna e i locali. Istanti di vita quotidiana che Lautrec restituisce con un effetto di grande immediatezza e in poco tempo l’artista è riuscito a diventare un illustratore e disegnatore tra i più richiesti di Parigi. Gli sono commissionati manifesti pubblicitari per il teatro, i balletti e gli spettacoli, oltre alle illustrazioni d’importanti riviste dell’epoca, come la satirica Le Rire.

Nel percorso di mostra, oltre le opere di Toulouse-Lautrec, rare immagini (fotografie e riprese cinematografiche) di inizio Novecento evocano la Parigi della Belle Époque. Un’applicazione interattiva guida il visitatore alla scoperta della tecnica litografica e delle tecniche di stampa di fine Ottocento, dai colori accesi e la riproduzione su vasta scala, ai presupposti per la nascita del manifesto pubblicitario, di cui è stato precursore.

Luogo
Museo dell’Ara Pacis, Spazio espositivo Ara Pacis, Piazza Augusto Imperatore

Orario
Dal 4 dicembre 2015 all’ 8 maggio 2016
Tutti i giorni 9.30-19.30











Aiutati nella ricerca con i campi qui sotto, sarà molto più veloce.
TITOLO

AUTORE

EDITORE

TRADUTTORE