Contatti: ndt@lanotadeltraduttore.it


LIBRERIA

La nuova Rizzoli Galleria, Milano


Abbiamo seguito con un certo stupore la ristrutturazione lampo della Libreria Rizzoli Galleria, una di quelle operazioni che hanno il potere di fare notizia e alzano le aspettative del pubblico. Se ricordate quando in questi mesi siete passati in Galleria Vittorio Emanuele per andare da Rizzoli e siete stati reindirizzati poco più avanti, nel Rizzoli Temporary Bookstore al numero 8 di via San Pietro all’Orto, si è trattato di una breve parentesi per il restyling dei locali.

La cornice di Galleria Vittorio Emanuele è sede della libreria Rizzoli dal 1949 dove oggi risorge la nuovissima Rizzoli Galleria in uno spazio ripensato al millimetro. Forte per la posizione strategica e di intenso passaggio nel cuore di Milano, la libreria si pone come icona del panorama culturale italiano e internazionale, punto di riferimento per la città, per chi ama i libri e la cultura. Una libreria più accogliente, più tecnologica e più aperta a ogni tipo di conversazione e interazione letteraria.

L’unicità della nuova formula è data da numerosi fattori. Innanzitutto apprezziamo la scelta del personale, il Gruppo RCS ha infatti optato per la presenza di librai veri, non di commessi, l’oggetto libro riunisce tra le pagine la professionalità e l’ingegno di molte figure editoriali, per questo la squadra è composta da persone esperte e appassionate, preparate nel mestiere e capaci di affiancare e consigliare i lettori.

Quello che colpisce da subito al primo giro è l’integrazione del digitale, troverete in effetti ben otto maxischermi per le proiezioni e socialwall per la visualizzazione dei tweet in tempo reale. Rizzoli Galleria rappresenta uno dei primi casi al mondo di enhanced bookstore, il primo in Italia di libreria aumentata riuscendo a trasformarsi in soggetto attivo. Il lettore è stato posto al centro, coinvolto in prima persona in tutte le fasi di ideazione con sondaggi e analisi qualitative sui pro e i contro volte a orientare gli esperti di marketing nella direzione di sogni e desideri dei clienti. RCS ha quindi spostato il focus dai libri alla lettura puntando su un’esperienza polisensoriale. Qui gli elementi distintivi sono la scoperta e la condivisione.

Laura Donnini, aministratore delegato RCS Libri, ha spiegato come la riorganizzazione ha seguito un concetto opposto a quello di biblioteca immobile e silenziosa, ma rivolta verso una realtà in continuo movimento per favorire la conversazione sia con il personale sia tra i lettori. «Flessibilità» e «fisicità» emergono come i due aspetti cardine. Gli spazi ospitano un palinsesto di eventi unici e diversificati, mirano a creare connessioni inaspettate tra autori, temi e lettori.

L’assortimento è imponente, oltre 40.000 volumi, affiancati da una collezione di oggetti no book particolari dove l’obiettivo è di evidenziare l’unicità di ogni titolo, rendere i volumi accessibili con corner dedicati, fornire percorsi tematici attraverso un’esposizione qualitativa, una selezione intelligente e una segnaletica funzionale. Presenti inoltre le edizioni limitate e i volumi rari. Gli illustrati e le special editions sono situati nell’Ottagono in legno di ciliegio. L’attenzione per l’internazionale ospita un altrettanto nuovo e ampio assortimento di volumi in lingua e anche l’edicola è internazionale.

Rizzoli Galleria si apre su tre piani, pensati per rispondere alle esigenze di ogni lettore.

Il primo piano è per i bambini con una selezione ricchissima di libri e giochi per creare interesse verso la lettura e la cultura
Il piano terra ospita la narrativa e tutte le novità, articoli no book, l’edicola italiana e internazionale. Siamo nell’Ottagono, una sala quindi a forma ottagonale e luminosa, connotazione elegante che fa da cassa di risonanza alle preziose opere e illustrazioni. In questo spazio si trovano i libri di pregio e gli illustrati: arte, architettura, moda, design, fotografia e le più importanti riviste di tutto il mondo.
Al piano interrato, un’ampia offerta non fiction, saggistica, passioni, tempo libero e libri in lingua, in uno spazio accogliente, strutturato in modo da ospitare eventi di ogni dimensione e natura. Mostre, esibizioni, presentazioni, tavole rotonde.

L’arredamento rende omaggio alla grande storia di Milano come capitale del design. In linea con la tradizione di Rizzoli sono stati selezionati pezzi storici di Cassina, Poltrona Frau, FontanArte, Vitra, Moormann e Opinion Ciatti, per offrire ai lettori un salotto elegante e confortevole.

Molte le società impegnate nel progetto di restyling. Al design fa riferimento lo studio architettonico Paolo Lucchetta + RetailDesign.
Intel ha portato la tecnologia dei processori per accedere a una molteplicità di informazioni sui libri disponibili in negozio, sugli autori e sulle promozioni in corso. Per lo studio sul nuovo concetto di «libreria aumentata» la firma è di Accenture, società leader nell’analisi dei comportamenti di consumo che ne ha ideato la app BooktoBook disponibile su AppStore e su Google Play.
Accessibile anche dal sito www.rizzoligalleria.it e i follower possono seguire @RizzoliGalleria

La libreria è aperta tutti i giorni, dal lunedì al sabato dalle 9 alle 20; il giovedì dalle 9 alle 22; la domenica dalle 10 alle 20.L’edicola internazionale apre alle ore 8.

Dori Agrosì


 






LINK CORRELATI
http://www.lanotadeltraduttore.it/nuova_rizzoli_galleria_milano.htm








Aiutati nella ricerca con i campi qui sotto, sarà molto più veloce.
TITOLO

AUTORE

EDITORE

TRADUTTORE