Contatti: ndt@lanotadeltraduttore.it


LIBRERIA

La Libreria Bonardi di Marina Warners - La libreria italiana di Amsterdam


La libreria italiana di Amsterdam, la Libreria Bonardi, si distingue per lo spirito fortemente letterario della titolare, Marina Warners, olandese doc, appassionata di cultura e letteratura italiana, laureata in Lingua e Letteratura italiana ad Amsterdam nei primi anni Settanta. Marina ha fondato la Libreria Bonardi 35 anni fa, nel 1977, ed è presente ogni giorno nella sua libreria. Pur rimanendo una piccola realtà, la Bonardi è cresciuta molto anno dopo anno, da sempre e tuttora punto di riferimento per un ristretto gruppo di clienti, in maggioranza olandesi con la passione per l’Italia. Persone che cominciano a studiare l’italiano fino a leggere poi la letteratura italiana in lingua. “Cominciano il più delle volte con autori come Ammaniti, Baricco, Ginzburg” – racconta Dafna Fiano, collaboratrice e traduttrice letteraria dal nederlandese – o i bestseller del momento, soprattutto se appena tradotti anche in Olanda, e quindi recensiti sulla stampa olandese. “Paolo Giordano, ad esempio, ha avuto anche qui un successo enorme, in traduzione. Veronesi, Calvino, Camilleri, Eco, sono autori intramontabili anche da noi. Un paio di mesi fa è venuto a trovarci Veronesi per una presentazione insieme a Francesco Pacifico. Erano in Olanda per un festival e li abbiamo presi in prestito per un pomeriggio in libreria.”
Il sito, www.bonardi.nl, è costantemente aggiornato da Marina per segnalare le ultime novità che puntualmente arrivano. Molti sono i clienti che abitano al di fuori della capitale e per questo motivo la Bonardi, unica libreria italiana in Olanda, espone tutto il catalogo online per favorire gli ordini a distanza.
Il nome «Bonardi» è in realtà il risultato ibrido di due cognomi Bon[iotti] e [Lomb]ardi. La libreria venne infatti fondata nel 1977 da due soci Marina Warners e Paolo Lombardi che insieme a un amico, Tonino Boniotti, cercarono un amalgama dei due cognomi. «Warners» suonava, giustamente, troppo olandese e nell’impossibilità di italianizzarlo venne scartato a favore di «Boniotti». Il risultato definitivo della fusione fu «Bonardi». Dal 1987 la Bonardi ha traslocato passando dalla zona Ovest di Van Oldenbarneveldtstraat 51 all’attuale indirizzo di Entrepotdok 26, lungo un bel canale nel quartiere Plantage, adiacente al centro città. Una zona piacevole e tranquilla, accanto al grande Zoo di Amsterdam e al Verzetsmuseum, Museo della Resistenza. Una posizione commercialmente forse non ideale – è improbabile passarci per caso – ma davvero rilassante per una libreria così speciale. Speciale, sì, infatti “Noi stesse – tutte donne, Marina Warners, Dafna Fiano e Pinuccia Drago – abbiamo addirittura pubblicato due antologie bilingue, La mia Olanda. Denkend aan Holland. Autori italiani di oggi sull'Olanda e Amsterdam (2007) e Giro d’Italia. Autori italiani contemporanei scrivono sul proprio paese. Van gewest tot gewest (2009).” Nella prima viene data voce a 15 autori italiani – tra cui Melania Mazzucco, Dario Voltolini, Mauro Covacich, Giulio Mozzi – che in passato hanno visitato la Bonardi e a cui Marina ha espressamente chiesto di scrivere un racconto sull’Olanda, o su Amsterdam in particolare. Il volume è stato poi tradotto in olandese affidando ciascun racconto a un traduttore letterario olandese diverso. Il risultato è una bella antologia di racconti italiani con testo olandese a fronte (http://www.bonardi.nl/novita.html).
Nella seconda antologia, Giro d’Italia, venti autori italiani raccontano la propria regione, in un vero e proprio giro d’Italia. “Ci siamo lasciate prendere la mano e al momento stiamo lavorando a un terzo volume, Tipicamente italiano. Italiaanse taferelen (2012), una nuova antologia bilingue che presentiamo il 10 ottobre 2012 in occasione dei 35 anni della libreria, in cui 35 autori italiani da noi scelti raccontano cosa sia per loro «tipicamente italiano». Tra brevi racconti ambientati nel Bel Paese e piccoli saggi sull’identità o su alcuni aspetti caratteristici dell’italiano, abbiamo creato una bella raccolta per il lettore interessato al nostro Paese”. La lista degli autori è disponibile su http://www.bonardi.nl/attivita.html
“Affidiamo sempre le traduzioni a traduttori letterari professionisti, e ci occupiamo noi stesse del lavoro di revisione, che troviamo molto piacevole e talvolta anche lungo e snervante, com’è noto. Nel rileggere le traduzioni non si può che riflettere moltissimo su questo mestiere, ed è impressionante vedere quanti diversi approcci esistano, quanti diversi modi di reagire alle correzioni, o meglio, suggerimenti dei revisori...”
Il catalogo contiene prevalentemente narrativa in lingua italiana. Marina ci tiene molto a tenerlo aggiornatissimo con le novità più interessanti, è un settore molto curato e in questo spazio dedicato la Bonardi espone unicamente gli ultimi arrivi di autori italiani, di grandi, piccoli e medi editori. Non manca tuttavia il reparto, seppur piccolissimo, di narrativa straniera in lingua italiana, e qualche bestseller che regolarmente viene richiesto, ma essendo gli olandesi la stragrande maggioranza della clientela, i titoli desiderati vengono ordinati su prenotazione.
Naturalmente c’è poi il reparto della narrativa olandese, tradotta in italiano. “Cerchiamo di avere in scaffale tutti i titoli olandesi tradotti in italiano e in commercio, per adulti e bambini. Autori come Kader Abdolah e Cees Nooteboom (Iperborea) hanno ormai un pubblico appassionato in Italia, ma anche Renate Dorrestein (Tea), Kluun (Fazi) e Herman Koch (Neri Pozza). Per quanto riguarda la narrativa per ragazzi, Salani pubblica con regolarità autori olandesi, Joke van Leeuwen, Paul van Loon con i suoi Autobus del brivido o Guus Kuijer, che con Il libro di tutte le cose ha vinto qualche anno fa il premio Andersen.” All’entrata sono esposti invece i libri in lingua olandese: autori italiani in traduzione, o libri riguardanti l’Italia. I libri di cucina in entrambe le lingue, le guide turistiche, i libri d’arte, di saggistica, politica e attualità, e una notevole scelta di libri per l’apprendimento dell’italiano.
La Libreria Bonardi è all’indirizzo  «Entrepotdok 26 – 1018 Amsterdam», aperta dal martedì al venerdì dalle 11 alle 18 e il sabato dalle 11 alle 17.

Dori Agrosì









Aiutati nella ricerca con i campi qui sotto, sarà molto più veloce.
TITOLO

AUTORE

EDITORE

TRADUTTORE