Contatti: ndt@lanotadeltraduttore.it





Note di viaggio
di: Dori Agrosì

L'aggiornamento di questo mese è dedicato al tema del viaggio. Per rappresentarlo abbiamo preso spunto dal romanzo Budapest di Chico Buarque (Feltrinelli) facendo parlare il traduttore Roberto Francavilla nell'intervista al personaggio del mese. Ci è sembrata interessante la differenza tra le due copertine, quella in originale e quella italiana. Tutte e due da interpretare. Voltando la copertina dell'edizione brasiliana sembra quasi che l'autore sia Zsoze Kósta, il protagonista. Nell'edizione italiana il gioco è stato reso tra titolo e immagine, il titolo Budapest non corrisponde con l'immagine dall'alto di Rio de Janeiro. Il tutto si collega al fatto che il protagonista è uno scrittore fantasma, un ghost-writer e questo fa riflettere sulla vera identità dell'autore. Ma è un gioco. Il lettore resta affascinato dal viaggio linguistico come esperienza totale di vita.
Nella sezione "Saggio" abbiamo scelto Trieste, o del nessun luogo (Il Saggiatore, trad. di Piero Budinich) di Jan Morris che descrive il fascino di questa città che fino a meno di dieci anni fa gli stessi italiani ignoravano che fosse una città italiana…
In "Migrazioni" presentiamo la Nota del Traduttore di Gaia Panfili per la traduzione de L'amante palestinese (Edizioni e/o), un romanzo in cui il viaggio è inteso come scoperta dell'altro.
In "Traduttorama" proponiamo la traduzione delle guide turistiche, un settore in cui l'abilità del traduttore viene messa a dura prova soprattutto se si tratta di guide destinate al viaggiatore esigente e curioso.

Dori Agrosì