Contatti: ndt@lanotadeltraduttore.it





Arriva il fumetto!
di: Dori Agrosì

La traduzione è capace di emozionare non solo con la narrativa ma anche con il fumetto a cui dedichiamo questo mese lo speciale su Traduttorama. Si apre la panoramica con il fumetto giapponese di nuova generazione, il genere manga di Yoshiro Tatsumi, con Lampi 2 (ed. Coconino), tradotto da Dario Sevieri. Segue il fumetto autobiografico del canadese Michel Rabagliati con Paul ha un lavoro estivo (ed. Coconino), tradotto da Francesca Scala. Infine il fumetto impegnato della siriana Marjane Satrapi, a cui si era accennato nel mese scorso, con Persepolis 2 (ed. Sperling & Kupfer), tradotto da Gianluigi Gasparini. È con questo numero che siamo riusciti ad inaugurare la sezione Traduttorama, portata a termine attraverso una ricerca interdisciplinare di tanti traduttori. Un altro speciale, sempre su "Focus", quello del Personaggio del mese è dedicato a Bruno Berni, traduttore di letterature nordiche e appassionato di traduzione per la poesia, che ha risposto in maniera esaustiva alle nostre domande, mettendo un accento particolare sul traduttore come mediatore culturale.
Nella sezione romanzo abbiamo aggiunto un romanzo rivolto ai ragazzi Jacob Due-Due e il dinosauro canadese Mordecai Richler (ed. Adelphi) tradotto da Claudia Valeria Letizia.
Come nel mese scorso, verranno segnalati nella sezione "Eventi" i vari raduni e incontri di traduttori, un modo per mettersi in contatto, incontrarsi e collaborare. Vale la pena precisare che contrariamente ai "raduni", gli "incontri" sono per un numero ridotto di presenze, solitamente una decina. Ci si incontra per discutere su un testo, su una traduzione, attorno ad un tavolo di soggiorno o di cucina del traduttore ospite. Un vero e proprio momento d'incontro e di confronto di esperienze e conoscenze. Sempre nella sezione "Eventi" riportiamo questo mese alcuni appunti a grandi linee di due eventi che vale la pena ripercorrere: le Giornate della Traduzione Letteraria di Urbino e la conferenza di Massimo Cacciari tenuta al Teatro Studio di Milano, Il labirinto della traduzione. Molti noteranno che questo mese non è stata aggiornata la sezione "NdT Cinema", è il caso di sottolineare che l'omissione del nome del traduttore è davvero una prassi in questo settore, dove più che di traduttore si parla di adattatore. Se si ha la curiosità di sapere chi ha adattato i dialoghi di un film, per forza di cose bisogna acquisire informazioni presso il distributore italiano o andare a vedere il film per arrivare a leggere i titoli di coda…