Contatti: ndt@lanotadeltraduttore.it


ROMANZO

07-12-2016
Lo schiavista
di: Paul Beatty / editore: Fazi, 2016
traduttore: Silvia Castoldi - Traduzione dall'inglese
Lo schiavista è stato una sfida a più livelli: il ritmo, a volte frenetico della prosa; l’enorme varietà di registri; i rimandi, all’inglese vernacolare afroamericano; i fittissimi riferimenti alla controcultura USA, poco noti al lettore italiano; i numerosissimi giochi linguistici ... (segue)









12-12-2016
Boule de suif
di: Guy de Maupassant / editore: Feltrinelli Zoom, 2016
traduttore: Giuseppe Allegri - Traduzione dal francese
Il linguaggio di questa novella è immediato e apparentemente semplice e levigato, ma ci si accorge in fretta della complessità soggiacente non appena si inizia a tradurre. Le varietà di registri linguistici (i personaggi sono un campione rappresentativo dei ceti dell’epoca) e stilistici (comico, ironico, sarcastico, drammatico), i giochi di parole, le canzonature sui modi di pronunciare e via di questo passo. Una difficoltà su tutte: il titolo ... (segue)







12-12-2016
L'uomo che vendeva diamanti
di: Esther Kreitman Singer / editore: Bollati Boringhieri, 2016
traduttore: Marina Morpurgo - Traduzione dall'inglese
È bella la voce di Esther come la sentiamo in L'uomo che vendeva diamanti, un romanzo che unisce le esperienze di una vita, e che fu pubblicato a Londra nel 1944 con il titolo di Brilyantn. È ambientato ad Anversa, dove la giovane Esther andò ad abitare dopo il matrimonio, sposa di un tagliatore di diamanti ... (segue)









12-12-2016
Sassi vivi
di: Anna Rottensteiner / editore: Keller, 2016
traduttore: Carla Festi - Traduzione dal tedesco
I sassi -  leitmotiv narrativo - hanno accompagnato anche il mio lavoro di traduzione. L’immagine tratta dal libro, quella delle sculture di sassi, è una metafora da aggiungere alle tante con cui si è cercato di descrivere la traduzione. Mettere i sassi al posto giusto, incastrarli, toglierli, rimetterli, spostarli, se ne sposti uno crolla tutto e devi ricominciare in un altro modo – in breve cercare lo stato di equilibrio, di corrispondenza tra segni, immagini e suoni ... (segue)







12-12-2016
L’altra Praga
di: Michal Ajvaz / editore: Atmosphere Libri, 2015
traduttore: Raffaella Belletti - Traduzione dal ceco
Ajvaz dà voce alla propria immaginazione lussureggiante attraverso una lingua fluida, liquida, con periodi molto lunghi e complessi nei quali il ricorso all’ipotassi si articola in un numero talmente grande di subordinate che a volte è stato difficile trovare il bandolo della frase e non cedere alla tentazione di facilitarne la lettura dividendola in parti più brevi. Tentazione a cui naturalmente ho resistito, per non distruggere l’inarrestabile flusso narrativo che costituisce l’elemento più originale del libro ... (segue)







12-12-2016
Di uomini e bestie
di: Ana Paula Maia / editore: La Nuova Frontiera, 2016
traduttore: Marika Marianello - Traduzione dal portoghese brasiliano
Mi sembra doveroso puntualizzare che il romanzo è ambientato nell’interior dello Stato di Rio de Janeiro, e quando si parla di Brasile bisogna necessariamente stare attenti a quale Brasile si fa riferimento, se non altro per le stragrandi differenze geografiche di un Paese del Sudamerica la cui superficie corrisponde più o meno a quella europea. Differenze che inevitabilmente portano con sé variazioni di paesaggio, di storia, di tradizioni, di lingua ... (segue)







12-12-2016
Una primavera difficile
di: Boris Pahor / editore: La Nave di Teseo, 2016
traduttore: Mirella Urdih Merkù - Traduzione dallo sloveno
Il nome Boris Pahor fa parte da sempre del mio mondo. Da quando nel 1947 scopersi nella biblioteca di casa quel libro giallo e azzurro che conteneva la sua prima raccolta di novelle, Moj tržaški naslov (Il mio indirizzo di Trieste) ... (segue)

  Leggi anche la recensione di Corrado Premuda a Una primavera difficile







12-04-2016
Un pesce sull'albero
di: Lynda Mullaly Hunt / editore: uovonero, 2016
traduttore: Sante Bandirali - Traduzione dall'inglese

La lingua del romanzo è quella degli adolescenti americani, e si caratterizza per una colloquialità molto accentuata, che ha richiesto un ampio ricorso a un gergo familiare e adolescenziale dell'odierna realtà italiana. Inoltre, le difficoltà di lettura e scrittura che Ally incontra nel suo percorso scolastico hanno richiesto un adattamento a quelle di uno studente italiano nella stessa condizione....

     Leggi anche l'articolo di Giulio Pianese






12-04-2016
I gatti non hanno nome
di: Rita Indiana / editore: NNEditore, 2016
traduttore: Vittoria Martinetto - Traduzione dallo spagnolo (Santo Domingo)

Più che parlare del mio incontro con Rita Indiana in qualità di traduttrice, vorrei farlo come lettrice, che è quello che in fondo, anzi in principio, siamo tutti, richiamando la vostra attenzione su alcune meraviglie che spuntano come inattese infiorescenze da un racconto volutamente piano, giocato sul registro dello straniamento...

     Leggi anche l'articolo di Davide Rubini







13-04-2016
Ancòra
di: Hakan Günday / editore: Marcos y Marcos, 2016
traduttore: Fulvio Bertuccelli - Traduzione dal turco

Mescolando con abilità le tecniche della narrativa modernista e postmodernista, l'autore crea un quadro composito in cui minimalismo e raffinatezza stilistica si confondono. La principale sfida nella traduzione di quest’opera è consistita nel ricomporre un ritmo della narrazione in maniera da riflettere i cambi di passo presenti nell’originale. Ancóra è infatti caratterizzato da uno stile sincopato interrotto periodicamente da passaggi più fluidi e elaborati che nella maggior parte dei casi corrispondono alle digressioni della voce narrante...







pag. | 1 |  | 2 |  | 3 |  | 4 |    >  >>






Aiutati nella ricerca con i campi qui sotto, sarà molto più veloce.
TITOLO

AUTORE

EDITORE

TRADUTTORE